CONFERENZA DELLE DONNE

Partito Democratico di Bologna

La Conferenza Permanente delle Donne PD di Bologna nasce nel 2009 e si caratterizza – conformemente a quanto prescritto dallo Statuto del PD e dei Regolamenti della Conferenza Permanente delle Donne nazionale, regionale e provinciale – per l’adesione consentita non solo alle iscritte al partito democratico ma anche a tutte coloro che, elettrici e simpatizzanti non iscritte ad altri partiti,  intendano farne parte. Questo non è solo un auspicio: infatti diverse sono le donne aderenti alla Conferenza  di Bologna non iscritte al partito, alcune delle quali presenti in esecutivo.

La Conferenza delle Donne di Bologna si connota particolarmente per questa apertura ai mondi che le donne del territorio bolognese praticano o attraversano nel loro quotidiano o nella straordinarietà di alcune situazioni.
L’obiettivo che la Conferenza si propone, più incisivamente a partire dalla elezione diretta della sua coordinatrice nell’ottobre del 2012, è quella di connettersi con donne singole o di associazioni formali e non che si impegnano in o si interessano dei più svariati ambiti tematici: dal welfare, alla cultura, alla salute, alla giustizia, all’ economia, all’ assistenza, alla programmazione territoriale, alla violenza di genere.

Aprirsi ai talenti e alle competenze delle donne con la finalità di cominciare a costruire strumenti e conoscenze essenziali a edificare non solo una società  realmente paritaria – a partire dalla rappresentanza di genere – ma valorizzare pratiche di relazione che cancellino la subalternità valorizzando le differenze. L’ assenza delle donne nella politica e nei luoghi di decisione o la loro marginalità si traduce nell’assenza di una piena democrazia, nei cui limiti vediamo il principale ostacolo alla libertà e alla giustizia sociale nel Paese. Libertà e diritti di cittadinanza limitati sono barriere da superare per abbattere il famigerato tetto di cristallo che ostacola non solo la crescita personale delle donne ma anche il progresso civile e culturale della società italiana. La presenza del donne nella vita pubblica può generare grandi cambiamenti culturali, sociali ed economici a cui crediamo che il nostro paese non possa e non debba rinunciare, pena la sua irrilevanza nel panorama politico ed economico europeo e internazionale.

Privilegiare la prospettiva di genere e il punto di vista delle donne può modificare l’approccio alla crisi economica e del modello di sviluppo, ai temi etici, alla sostenibilità ambientale, al welfare generando lo spostamento virtuoso dalla nostra posizione di spettatori a soggetti attivi e partecipi delle scelte cruciali per il presente e il futuro della nostra società. In questo contesto riteniamo cruciale lo scambio e la trasmissione di saperi, esperienze e conoscenze fra donne di età, stili di vita, etnie differenti per non dimenticare e soprattutto per non ricominciare sempre daccapo, in un avvitamento/loop irrispettoso delle risorse e della storia delle donne.

Facciamo nostra la rivendicazione che ha attraversato negli anni i movimenti delle donne – vogliamo una società per le donne: oltre a rimarcarne la cogente attualità riteniamo che una società per le donne sia una società più accogliente e più giusta per tutti a prescindere dalle generazioni e dalle abilità, dalle etnie e dalle credenze, rispettosa delle scelte individuali e custode del bene collettivo e delle comunità.

___________________________________________________________________________________________

IL REGOLAMENTO della Conferenza permanente delle Donne PD di Bologna (dicembre 2009)
IL MODULO di adesione alla Conferenza provinciale e alle Conferenze territoriali del PD di Bologna
I recapiti territoriali di Bologna e provincia della Conferenza delle Democratiche

 


Documenti regionali e nazionali
il regolamento per la costituzione della Conferenza permanente delle Donne PD (gennaio 2011)
il regolamento della Conferenza permanente delle Donne PD Emilia-Romagna (gennaio 2011)

___________________________________________________________________________________________

Federica Mazzoni è la coordinatrice delle Donne PD di Bologna.

 

Federica è stata eletta in occasione della Conferenza Donne del 27 ottobre 2012.

 

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • YouTube Social  Icon

Partito Democratico di Bologna

Telefono: 051-4198111 - e-mail: info@pdbologna.org 

Viale Aldo Moro, 64 – 40127 Bologna - Lunedì-Venerdì ore 9.00-19.00

© sito creato da Coordinamento Partito Democratico di Bologna - Via Rivani 35, Bologna - PRIVACY

Iniziative 

Agenda

Materiali